Come trovare lavoro

L’ ANGOLO DELL’ HR – Come trovare lavoro con i social

Sai come i social network e la web reputation possono aiutarti nella ricerca del lavoro?

Abbiamo detto che il classico cv cartaceo è il modo con cui si entra in contatto con l’azienda, ma come trovare lavoro? I social sono ottimi strumenti per farsi trovare, notare e catturare l’attenzione anche quando ciò che si è condiviso non è indirizzato a una particolare azienda o riferito a un preciso annuncio.

Oggi il mondo del lavoro si avvale moltissimo del web: i candidati hanno il loro cv online su più portali e possono ricercare lì le offerte più adatte a loro, mentre le agenzie di selezione e gli uffici HR a loro volta spesso cercano attivamente le risorse tramite vari canali on line.

Trovare lavoro con i social

 

Per quanto riguarda i social network, i più utilizzati in questo senso sono senza dubbio LinkedIn e Facebook, ma anche altre piattaforme come Youtube –utilizzato per i video curriculum- Instagram e Twitter possono essere utili per proporsi e i loro contenuti vanno a costituire quella che è definita “web reputation”.

 

Come trovare lavoro utilizzando i social in modo costruttivo e utile?

 

#1 Scegliete i social dove essere presenti in modo costante

Non è necessario essere presenti su tutte le piattaforme: Facebook e LinkedIn sono le principali, le altre possono essere utilizzate o meno a seconda della vostra attività o del settore che vi interessa.
Se ad esempio volete sapere come trovare lavoro con i social mettendo in luce le vostre capacità creative o grafiche, un account Instagram è senza dubbio utile; se siete un formatore, un canale Youtube in cui pubblicate le vostre “pillole”, è il modo più diretto e immediato per dimostrare le vostre doti comunicative.

Ricordate di chiudere i profili inutilizzati.

 

#2 Cosa deve contenere un profilo?

Fondamentali i dati personali, la vostra mail, il vostro telefono e un’immagine personale recente, evitando selfie, foto di gruppo, foto troppo informali o avatar.
Su LinkedIn è importante il Riepilogo: è la prima cosa che balza agli occhi del recruiter, deve dare un’idea tanto del professionista che della persona, senza essere eccessivamente lungo o pesante.

 

#3 Precisi ma non troppo

Il vostro profilo deve essere aggiornato, esaustivo, ma non troppo ricco di informazioni, onde evitare di risultare dispersivo: scegliete a quali informazione dare rilevanza o quali esperienze mettere maggiormente in rilievo.

 

#4 Quel quid in più

Vista la quantità di profili presenti nel web, occorre trovare il modo per differenziarsi e attirare l’attenzione.
Un blog personale, sebbene ultimamente vadano per la maggiore social più “rapidi” da aggiornare tramite gli status come Facebook o Twitter, è un’ottima soluzione: è uno spazio dove raccontarsi meglio e dare più spazio alle proprie competenze, al proprio portfolio se ne avete uno, esprimendo la propria personalità.

 

#5 Coerenza e perseveranza

Quello che pubblichiamo nel web è verificabile, soprattutto se si possiedono più profili social.
Essere presenti e visibili sul web richiede costanza e perseveranza: più si è attivi, più si ha l’opportunità di essere notati.
Naturalmente senza esagerare: postare o condividere contenuti a caso, di continuo, può essere controproducente.

 

#6 Contatti e relazione

Aggiungere persone solo per fare numero, è inutile: selezionate i vostri contatti e costruite con criterio il vostro networking, cercando di sviluppare relazioni che, tuttavia, devono mantenere un tono professionale: si tratta sempre di lavoro.
I gruppi tematici sono un buon modo per espandere il proprio network e farsi conoscere, ma anche questi vanno scelti con cura e bisogna prestare attenzione a come si interviene nelle varie discussioni.

 

#7 Come raggiungere un’azienda specifica

Se l’obiettivo è quello di attirare l’attenzione di una o più aziende specifiche, una buona strategia è quella di aggiornarsi quotidianamente sulle news riguardanti il settore in cui operano, condividere notizie che lo riguardano, partecipare a discussioni in gruppi tematici, dove sarà anche più facile trovare riferimenti e contatti.

 

Per sapere come trovare lavoro è fondamentale, quindi, essere consapevoli dei contenuti che si pubblicano e sceglierli con attenzione, specie quelli visibili a tutti e non solo ai propri contatti, poiché è anche su quelli che i selezionatori si faranno un’idea, al di là delle competenze specificate nel cv o nel proprio profilo on line.

419

You may also like