social

LA CONDIVISIONE DI CONTENUTI AZIENDALI SUI SOCIAL

Perché un’azienda è presente sui social? Per quale motivo i suoi dipendenti dovrebbero condividere quello che pubblica? Quali benefici porta questa condivisione?

Oggi praticamente tutte le aziende sono presenti su internet, non solo tramite il classico sito web in cui si presenta la propria storia, la propria attività e i servizi o prodotti offerti, pubblicizzando eventuali offerte o promozioni e fornendo riferimenti circa contatti e sedi, ma anche attraverso l’uso massivo di social quali LinkedIn, Facebook e Instagram.

Tutto questo ha come obiettivo quello di ottenere la massima visibilità possibile, col fine ultimo di intercettare nuovi clienti e tenere aggiornati quelli già acquisiti, migliorando anche la propria web reputation attraverso le recensioni lasciate dai clienti stessi, cui è richiesta spesso una valutazione sul servizio ricevuto.

Ma per quale motivo i dipendenti di un’azienda dovrebbero dare il proprio contributo a questa auto-promozione? Perché è importante che condividano sui loro profili, professionali o non, notizie, aggiornamenti, novità pubblicati dall’azienda stessa nei vari canali? Scopriamolo insieme!

Social

#1 Aumento della credibilità aziendale

Un’azienda i cui dipendenti si dimostrano interessati alle sue attività e alle tematiche del settore in cui opera dà l’idea di una struttura composta da personale informato, aggiornato e che crede nella validità di quanto proposto.
Del resto, se i primi a non pubblicizzare sui social e non interessarsi all’attività aziendale sono proprio coloro che lavorano “dietro le quinte” della stessa, come ci si può aspettare che un potenziale cliente veda in ciò che fate quel qualcosa in più che fa la differenza rispetto ad altri concorrenti?

#2 Coinvolgimento diretto di diverse tipologie di target

Ciascuno di noi ha dei contatti sui social che appartengono a varie categorie: liberi professionisti, artigiani, impiegati, piccoli imprenditori, responsabili di azienda, consulenti e via discorrendo. Ognuno di loro, potrebbe, potenzialmente, essere interessato a ciò che la nostra azienda propone e diventare quindi un cliente.
Condividere contenuti aziendali significa avvicinare queste persone in modo più diretto, con il valore aggiunto che sanno che a veicolare un dato messaggio, un’informazione, a dare risalto a una promozione o a un’offerta interessante non è un’anonima agenzia pubblicitaria, ma una persona che conosce e che opera quotidianamente nella realtà che offre quel servizio/prodotto e che, quindi, lo conosce meglio.

#3 L’importanza di conoscere ciò che si fa

Anche se il vostro ruolo in azienda non appartiene all’area commerciale ma ad altri settori  – supporto alla vendita, marketing, assistenza – conoscere i servizi e i prodotti che l’azienda vende e tutte le novità che li riguardano vi mette in una posizione di vantaggio nei confronti del cliente o anche del semplice interlocutore curioso di scoprire cosa fate: potrete facilmente evidenziare vantaggi e punti di forza e, di fronte a eventuali problematiche, essere in grado di muovervi velocemente per proporre una soluzione.

#4 Sentirsi parte integrante della realtà in cui si lavora

Questo è un beneficio “interno”.
A meno che non siate tipi che cliccano su “Condividi” senza nemmeno leggere o verificare quanto state per pubblicare (e questo i vostri contatti lo sanno!), veicolare i post aziendali sui vari social significa essere sempre aggiornati su tutto ciò che la nostra azienda offre e sulle novità di settore in arrivo.
Sembra banale ma il semplice fatto di leggere un breve articolo, può aumentare il nostro senso di appartenenza alla realtà in cui lavoriamo e, se fatto regolarmente, equivale al seguire una sorta di formazione continua che, contrariamente a quella erogata periodicamente dall’azienda, è concentrata in messaggi brevi, sintetici e che richiedono un investimento minimo di tempo e energie.

 

Condividere i contenuti social, quindi, non significa semplicemente fare della pubblicità gratuita alla vostra azienda, ma dimostrare alle vostre “reti” –professionali e non- che conoscete bene la sua attività e la validità di ciò che offre al mercato rispetto ad altri concorrenti, ritenendo perciò utile consigliarlo e metterlo in evidenza.

112

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *