manager

COME DIVENTARE UN MANAGER 4.0

Per uno stabilimento 4.0 è necessario avere attorno un intero ecosistema 4.0.
Ecco perché serve la figura di un “manager di connessione”. Tu lo sei?

 

La quarta rivoluzione industriale, come ti abbiamo già accennato in diversi articoli, sta apportando veri e propri cambiamenti nell’organizzazione del lavoro e nelle relative competenze richieste. Tutto ciò ha impatto anche sui livelli dirigenziali, generando un nuovo stile di leadership orientato all’innovazione.
Quindi qual è l’identikit del perfetto manager 4.0?
Ha provato ad identificarlo l’Exs, società che si occupa di “executive search” all’interno di Gi Group.
Sei pronto a scoprirle? Ecco cinque delle caratteristiche principali trovate.

 

managerSapere quale sia il contesto

Sicuramente è la prima qualità che ciascun manager 4.0 deve avere.
È infatti importante sapersi guardare attorno, così da poter identificare quali siano i fattori di riferimento che concorrono a determinare opportunità e criticità.

 

 

manager

Avere una visione chiara e definita

In questo caso si tratta di comprendere e anticipare le direzioni di sviluppo del mercato e i bisogni insoddisfatti dei clienti.
Così trovare la giusta strategia per realizzare il futuro dell’azienda, è un procedimento, per quanto possibile, più semplice.

 

managerEssere ambasciatore dell’innovazione

Qualsiasi manager 4.0 che si rispetti non può permettersi di fare innovazione se non è un ambasciatore della stessa.
Dev’essere necessariamente il primo testimonial della rivoluzione digitale all’interno della propria impresa e, al tempo stesso, anche un facilitatore generazionale. Così può favorire l’integrazione tra la creatività dei millenians e la competenza degli addetti senior.

 

managerAccettare l’errore

Sbagliare è umano, anche per un manager 4.0. Per questo bisogna essere pronti ad affrontare sfide impegnative, soprattutto in termini di autoapprendimento. Il segreto però è essere preparati ad accettare l’errore perché quando si intraprendono terreni inesplorati, si sa, potrebbe capitare. È fondamentale saper trovare il positivo in ciò che è stato negativo, così da evitare di ripetere gli stessi sbagli e portare risultati migliori in un prossimo futuro.

 

managerRidurre la complessità

Rendere i processi interni il più semplici possibile è l’ultimo asso nella manica.
Un manager 4.0 deve infatti trasmettere l’innovazione, qualsiasi essa sia, all’organizzazione interna con comunicazioni facilmente leggibili.
Solo così tutti potranno apprezzare questi possibili cambiamenti con entusiasmo.

 

Vuoi diventare anche tu un manager 4.0?
ValoreBF, agenzia di telecomunicazioni di Gallarate, ti fornisce tutti gli strumenti tecnologici necessari per diventarlo!

 

626

You may also like